CHIESA DEI SS. DEMETRIO E BONIFACIO

L’attuale chiesa, che sorge nell’area del primo ampliamento della Neapolis greco-romana, fu edificata dai frati somaschi tra il 1706 e il 1725, su un’area di risulta, in adiacenza alla omonima antica chiesa. (…)

L’impianto planimetrico è a croce greca costituito da un alto invaso centrale sormontato da una cupola senza tamburo illuminata da otto grandi aperture e da quattro corte braccia laterali terminanti ad esedra; quella meridionale, più profonda, accoglie l’abside con l’altare maggiore. (…)

L’attuale facciata presenta un’articolazione estremamente modesta, con un semplice portale sormontato da un’edicola. (…) All’inizio del XIX secolo, con la soppressione degli ordini religiosi, la chiesa fu chiusa al culto: passata sotto la giurisdizione della Curia arcivescovile di Napoli, fu concessa in uso ad una congregazione di studenti (1821) e quindi all’Arciconfraternita della Visitazione (1907), per essere infine abbandonata ad un lento degrado, terminato soltanto con i lavori di restauro, conclusi nel 1987.

E’ stata acquistata dall’Ateneo fridericiano di Napoli per essere destinata alla facoltà di Architettura, che vi tiene seminari, mostre, convegno e sedute di laurea.

 

Tratto da: R. Picone, “Le sedi”, in: B. Gravagnuolo et al. (a cura di), La Facoltà di Architettura dell’Ateneo fridericiano di Napoli 1928/2008, Clean, Napoli, 2008

Webstaff | Regolamento | Mappa del Sito | © DiARC Dipartimento di Architettura via Toledo, 402 - 80134 Napoli ITALY | fax +39 081 2538717 | P.IVA 00876220633